Aiuto telefonico
Telefono Italia:
Telefono internazionale:

Ventolin (salbutamolo)

4.4
Ventolin

Ventolin è il broncodilatatore d’eccellenza per contrastare le crisi d’asma. La sua popolarità è dovuta al ruolo salvifico che svolge nella vita di coloro che soffrono di asma o di altre malattie ostruttive delle vie respiratorie.

Sebbene così noto, pochi conoscono veramente le modalità d’azione o gli effetti di questo farmaco. Continua a leggere per scoprire nel dettaglio a cosa serve e come usarlo, prima di acquistarlo.

Ventolin spray generico in farmacia: quale funzione svolge

Come già saprai, il Ventolin, noto come l’inalatore per le persone asmatiche, è un farmaco spray generico che può essere acquistato in questa farmacia per trattare sindromi ostruttive delle vie respiratorie, che includono:

  • Asma bronchiale
  • Bronchite cronica
  • Broncopneumopatia cronica ostruttiva
  • Enfisema polmonare reversibile

La crisi asmatica è un improvviso peggioramento dei sintomi dell’asma, dovuto alla costrizione dei muscoli dei bronchi. I segni che la caratterizzano sono respiro corto, fame d’aria e tosse, che vengono provocati da allergeni, raffreddore o sforzi fisici elevati.

Quindi, quando usare lo spray? Ventolin è utilizzato durante l’attacco acuto, perché entra in azione rapidamente (entro pochi minuti), nonostante il suo effetto sia di breve durata (4-6 ore).

Ulteriori impieghi si rivelano in gravidanza, per prevenire il parto prematuro, e come trattamento acuto per l’iperkaliemia, cioè l’eccesso di potassio nel sangue.

Come agisce l’inalatore Ventolin

Ventolin contiene il principio attivo del salbutamolo, il quale agisce rilassando la muscolatura liscia delle vie respiratorie e quindi risolvendo il broncospasmo, causa della sintomatologia asmatica. In poche parole, è sufficiente una spruzzata per far fluire nuovamente aria nei polmoni e agisce come spray per tosse interrompendo la crisi.

Il salbutamolo può essere utilizzato sia in fase acuta per l’asma episodica che come terapia cronica. È importante però considerare che il trattamento prolungato dovrebbe essere effettuato con antiinfiammatori corticosteroidei, quindi la necessità di ricorrere al Ventolin con frequenza quando è in corso questa terapia potrebbe essere indice dell’aggravamento dell’asma o dell’inefficacia degli antiinfiammatori.

Ottieni facilmente Ventolin senza ricetta online

Ventolin è disponibile in varie composizioni: soluzione iniettabile, sciroppo, compresse effervescenti e sospensione per inalazione. Nel nostro sito è possibile acquistare la forma più comunemente diffusa, ossia l’inalatore da 100 mcg. Il farmaco generico è disponibile ad un prezzo inferiore rispetto a quello di marca e senza ricetta medica: non hai avuto modo o tempo di rinnovare la tua prescrizione? Acquistando su questo sito, non è più un problema.

L’acquisto online è affidabile, ha un costo ridotto e consente la massima comodità. Hai necessità di ricevere il farmaco il prima possibile? Ordina da questa farmacia online e non dovrai muovere un dito, soltanto attendere che ti venga consegnato direttamente a casa.

Cosa serve sapere prima di prendere Ventolin

Ventolin è un farmaco simpaticomimetico. Questo significa che la sua azione mima quella del sistema nervoso simpatico, che è deputato alle risposte di attacco e fuga. L’effetto dell’attivazione del sistema simpatico è quello di aumentare la frequenza cardiaca. Questo effetto però non si riscontra con l’impiego di Ventolin, perché l’azione sui recettori cardiaci (di tipo differente rispetto a quelli che si possono incontrare nei bronchi) è trascurabile. Si tratta comunque di un farmaco che dovrebbe essere, esclusi i casi di assoluta necessità, evitato da pazienti con gravi patologie cardiache, come ad esempio cardiopatie ischemiche, aritmie o gravi insufficienze cardiache.

Per le donne in stato interessante o che allattano è sconsigliato l’utilizzo, a meno che non si prospetti un beneficio che supera i rischi.

Ventolin senza ricetta acquistato online, se non utilizzato per fini terapeutici, costituisce una forma di doping nell’attività sportiva, perché favorisce una respirazione migliore, che potrebbe avvantaggiare nella performance.

Quando, come e in che dosi utilizzare Ventolin

Innanzitutto, è bene sottolineare che il dosaggioe la posologia vanno stabiliti dal medico professionista, ma è comunque possibile fornire delle indicazioni generiche. Una singola inalazione di salbutamolo è di circa 100 mcg. In fase acuta, per gli individui adulti, sono consigliate una o due inalazioni. Invece, per quel che riguarda la terapia cronica, le inalazioni vanno ripetute 4 volte al giorno, a distanza di almeno 4 ore l’una dall’altra.

Nei bambini al di sotto dei 12 anni, in fase acuta si consiglia una singola inalazione, da ripetere 4 volte al giorno per la terapia cronica.

L’inalatore spray rilascia una certa dose di farmaco sotto forma di aerosol quando viene premuto. In contemporanea, quindi, la posologia indica di inspirare profondamente per indirizzare le particelle all’interno del flusso d’aria, negli alveoli polmonari. Se ciò non avviene, la gran parte del farmaco permane sulle pareti della bocca, entrando nel circolo sanguigno senza però portare alcun sollievo dall’asma.

Il metodo di impiego per i più piccoli richiede particolari cautele. Per la somministrazione in tenera età è disponibile anche un distanziatore con maschera facciale, che aiuta a coordinare l’utilizzo dell’inalatore. Infatti, questo strumento crea una sospensione al suo interno, che può essere inalata con meno urgenza temporale rispetto all’uso del solo spray.

Possibili effetti collaterali e del sovradosaggio di Ventolin (salbutamolo)

Utilizzare Ventolin implica anche la possibile comparsa di conseguenze negative. Queste includono ad esempio tachicardia, palpitazioni, cefalea e crampi muscolari. Nonostante le sensazioni cardiache negative, questo farmaco non fa male al cuore, se non in sovradosaggio.

Per evitare gli effetti collaterali di Ventolin (salbutamolo) è bene adottare adeguate precauzioni. Innanzitutto, vanno rigorosamente rispettare le dosi suggerite. Infatti, se si fa abuso del farmaco, è possibile andare incontro a ipokaliemia, ossia livelli di potassio nel sangue eccessivamente bassi, ma anche a sintomatologia cardiaca che può richiedere la sospensione del trattamento o persino l’utilizzo di beta-bloccanti con azione specifica sul cuore, a cui ricorrere con estrema cautela.

È importante conservare l’inalatore sempre con massimo riguardo. Infatti, poiché si tratta di una bomboletta pressurizzata, ci sono controindicazioni nel creare fori nel flacone o esporlo a temperature eccessivamente elevate o basse. Inoltre, dopo ogni utilizzo il coperchio del boccaglio deve essere serrato accuratamente, fino al “click” che ne segnala la corretta chiusura.

Una conservazione scorretta può compromettere l’efficacia del farmaco. Inoltre, se mal conservato il prodotto può essere considerato scaduto prima della data stabilita, che solitamente è ad un anno dal confezionamento.