Telefono Italia:
Telefono internazionale:
Telefono Italia:
Telefono internazionale:
Carrello: € 0.00 0
ARTICLE

Come risolvere i problemi di erezione: cosa fare per curare il disturbo

Cause dei problemi di erezione: fattori fisici e psicologici

Quando si hanno problemi di erezione, le cause sono moltissime. La prima discordanza da fare è tra elementi organici e psicogeni. I primi sono determinati da problemi fisici, come patologie cardiovascolari, neurologiche o malattie dell'apparato endocrino. Il diabete maschile è un fattore di rischio della disfunzione erettile, tanto che, secondo uno studio condotto dai ricercatori della Seconda Università di Napoli, il 33% dei pazienti diabetici fino ai 35 anni sarebbe soggetto problemi di erezione.

Anche lo stile di vita è un ingrediente ipotetico rilevante. Per esempio, un eccessivo consumo di alcol, si è rivelato oltremisura deleterio, perché adulterando le funzionalità del sistema nervoso, provocherebbe il sopraggiungere della disfunzione sessuale.

Alle cause fisiche si oppongono quelle di tipo psicologico, come ansia, depressione e perdita di autostima.

Problemi di erezione a 50 anni: a che età iniziano?

A che età iniziano i problemi di erezione? Solitamente i sintomi si vedono intorno ai 60 anni, quando la situazione può farsi difficoltosa. Aiutate dalla stanchezza e dalle tensioni sopraggiunte che si sono accumulate negli anni, non è insolito che le sintomatologie possano presentarsi già a 50 anni e, nei casi più precoci, a 40 anni. Lo stress è spesso alla base di queste manifestazioni. La vita frenetica, le preoccupazioni smodate e i numerosi impegni di ogni giorno rendono possibili i problemi a mantenere l'erezione, i quali non fanno altro che compromettere ulteriormente la qualità della vita della persona.

Significativa è la parte svolta dall'ansia da prestazione, tra le principali cause della disfunzione erettile giovanile. Quando i problemi di erezione si manifestano intorno ai 18 anni infatti, i motivi sono emotivi e psicologici, alimentati dal panico di fallire nelle prime esperienze sessuali, di non soddisfare il partner durante il rapporto, di non essere all'altezza dei coetanei, tendono a interdire le pulsioni e sfociare in un nulla di fatto. Questa situazione non fa che creare accumuli di paura compulsivi, che a differenza di un uomo di 30 anni con una certa esperienza alle spalle, un giovane può non essere in grado di saper amministrare.

Secondo la Dott.ssa Maria Cristina Iannacci, i problemi di erezione dovuti a stress possono essere affrontati con l'aiuto della PsicoNeuroEndocrinoImmunologia (PNEI), una branca medica relativamente recente che si occupa di studiare le connessioni tra il sistema endocrino, il sistema nervoso e l'apparato immunologico, mettendo in relazione eventuali interferenze rilevate con aspetti che coinvolgono la sfera psichica. La specialista in Ginecologia e Ostetricia quindi, propone un nuovo approccio e nuove terapie all'avanguardia, che non includono la sola terapia farmacologica ma pongono al centro la cura persona e la sua reattività allo stress.

Rimedi contro i problemi di erezione: ecco come risolverli

Per capire come risolvere i problemi di erezione si può chiedere un consulto al proprio medico, perché le soluzioni sono diverse. Vanno dai rimedi della nonna, alle terapie mediche, dagli integratori ai farmaci veri e propri.

Migliorare l'alimentazione, includendo cibi che abbiano effetti benefici sulla vasodilatazione, la riduzione dell’ansia alimentata dalla produzione di testosterone - come aglio, caffè, cioccolato fondente, peperoncino e ginseng - è un primo passo utile.

In parallelo, ci si può indirizzare verso le medicine alternative. Mettendo alla prova discipline selettive come la magnetoterapia, l'ossigeno-ozonoterapia, l’agopuntura e il trattamento con le onde d'urto.

Ci si può affidare anche agli integratori naturali venduti in farmacia. Per esempio quelli composti da aminoacidi come l'arginina, la citrullina o la carnitina, le cui proprietà vasodilatatrici e vascolarizzanti sono efficacemente riconosciute e consigliate contro i problemi di erezione.

Quali sono i farmaci per i problemi di erezione

I farmaci risultano essere il rimedio più efficace e vigoroso per curare i problemi di erezione. Le pillole più utilizzate sono il Viagra, il Cialis e il Levitra, medicinali dall'uso consolidato che hanno aiutato milioni di uomini ad ottenere erezioni più vigorose, migliorando le performance sessuali e in la qualità della vita in generale.

L'efficacia di queste tre pasticche risiede negli altrettanti principi attivi in essi contenuti, nell'ordine: sildenafil, tadalafil e vardenafil. Tutti appartengono alla stessa classe di farmaci, gli inibitori della fosfodiesterasi PDE5 e sono assai validi nel favorire e prolungare l'erezione. Secondo uno studio pubblicato su International Journal of Impotence Research l'assunzione quotidiana di un inibitore PDE5 avrebbe effetti benefici anche sulle capacità cognitive, la depressione, la somatizzazione e la funzione erettile in pazienti con disfunzione erettile.

Chiaramente per farle funzionare a dovere è necessaria una stimolazione sessuale. Non sono una cura definitiva, perché non estinguono la causa del problema, ma sono estremamente efficaci. Si devono assumere al bisogno, da 30 a 60 minuti prima della prestazione.

Esistono anche i farmaci generici contenenti degli stessi principi attivi. La buona notizia è che sono acquistabili in farmacia oppure online senza ricetta medica, previa consultazione con uno specialista.

Un altro prodotto assai conosciuto è il Kamagra, formulato con una delle molecole citate, il citrato di sildenafil, tra le più internazionalmente consolidate. Grazie alla sua azione vasodilatatrice è molto efficace in soggetti poco vigorosi. Disponibile anche in gel, lo si può comprare sul web anche senza ricetta medica.

La prima cosa da fare quando si hanno problemi di erezione

Se si sperimentano problemi di erezione, è sbagliato sottostimare il fenomeno. La prima cosa da fare è parlarne con il dottore di famiglia o con degli specialisti in andrologia. Sono le persone più adatte e allenate per stabilire la corretta diagnosi e decidere come curare il disturbo. La disfunzione erettile è un problema tanto comune quanto guaribile, l'importante è fronteggiarlo senza timore e capire quali sono i modi migliori e più durevoli per sconfiggerlo.

Il mio account